Poesie: “La morte non ride in Sardegna”

Alle spalle pietraie bianche uccidono il rumore

silenzio

Fatico fermo innanzi la tela
nella mano piangente
bianco di sogni un pennello
aspetta
Dalla tela umiltà mi
schiaffeggia
Fatica e dolore gridano
contadino stanco curvo
sul grano
Mani che raccolgono domani
incerti
Sogni stracciati giorni
uguali
Sole che brucia il respiro
pioggia che non
rinfresca
Dalla tela umiltà mi
schiaffeggia

Ascolta l’uomo il passo
del tempo
Esistenza scontata come morte
Dalla tela umiltà mi
schiaffeggia
Incerti occhi verso il tramonto
Uomini antichi della nostra
terra
Ascoltano e mangiano questo
silenzio
Bimbi senza domani
destino immutabile che non cambia
la vita
Brandelli di luce rinnovano forse la fede
La morte non ride in Sardegna

Nello Farris

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *