Stresa: si apre il Festival nella terra della cultura musicale

Grandi nomi sono passati da Stresa: Nikita Magaloff, Alexis Weissenberg, Svjatoslav Richter al pianoforte; Nathan Milstein, David Oistrakh, Isaac Stern e Yuri Bashmet al violino; Mstislav Rostropovich, Maurice André ed Andres Segovia come personaggi d’eccezione.

Sono solo alcuni dei musicisti di fama mondiale che, dal 1962 ad oggi, hanno portato lustro a Stresa per quelle ormai diventate celebri “Settimane Musicali”. Ora nel gotha della capitale culturale del Lago Maggiore ci sarà anche David Russell, musicista scozzese vincitore di un Grammy nel 2005 per il suo cd Aire Latino, nella categoria di miglior solista classico, in concerto al Palazzo Congressi il prossimo 28 aprile alle 21 (sarà l’unica data italiana dell’artista per il 2018 che ora è in tour mondiale e ha inserito proprio Stresa come tappa per il suo live che lo vede impegnato altresì a Chicago, Miami, Atlanta, San Jose, Tucson e Toronto).

I biglietti per l’evento, organizzato dall’Associazione Culturale Opus, da Fine Arts and Guitars e dall’Assessorato alla Cultura del Comune, sono disponibili sul sito www.stresaconcerti.com e su www.clappit.com al costo di 32 euro. Il concerto di Russell segnerà così l’avvio della stagione musicale 2018 della cittadina baciata dal lago che a maggio ospiterà la XXXVI (trentaseiesima) edizione del Concorso Internazionale di Musica Città di Stresa e poi in estate lo Stresa Festival, già Settimane Musicali.

Siamo felici che Russell abbia accettato immediatamente di esibirsi nella nostra città – spiega il Maestro Christian Cocolicchio, presidente di Opus – il nostro ospite ama infatti le bellezze paesaggistiche italiane e la nostra cultura musicale. Il concerto partirà dalla musica barocca di S.L. Weiss e J.S.Bach per arrivare al compositore norvegese E. Grieg. Russell suonerà la “Cantigas de Santiago” che il compositore Stephen Goss (Gallese, Welsh), uno dei più importanti compositori in Gran Bretagna, ha dedicato proprio al chitarrista scozzese e a sua moglie Maria Jesus. Inoltre – conclude Cocolicchio – eseguirà per la prima volta in Italia il brano “David’s Portrait” dedicato a lui dal compositore Brasiliano Sergio Assad, uno dei più importanti compositori a livello mondiale”.

Leave a Reply