Racconti brevi: “Bijou”

Dal silenzio comincia improvvisamente il pianto di una chitarra elettrica. Con singhiozzi delicati e regolari, le lacrime cadono dallo strumento sotto forma di note. Poi, lentamente, una voce sublime intona: “Tu ed io, siamo destinati, sarai d’accordo, a passare il resto delle nostre vite con altri; il resto dei nostri giorni come amanti, per sempre, sì, per sempre. Il mio bijou”. E il pianto della chitarra riprende, prima lentamente, poi, come liberatasi da ogni freno, si lascia andare in un singhiozzo crescente, fino a spegnersi nel silenzio delle tenebre notturne.

(In sottofondo: Queen – Bijou)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *